fbpx

PITTORI SIVIGLIANI DEL BAROCCO

I pittori sivigliani ebbero uno sviluppo storico di primaria importanza nel campo artistico spagnolo. Pertanto, numerosi pittori di prima classe sono nati nella città del Guadalquivir in momenti diversi.

Periodi del Baroco sivigliano

È nel diciasettesimo secolo che i pittori sivigliani raggiungono il loro massimo splendore, portando la loro influenza a numerosi seguaci. Di fronte all’idealismo manierista, il barocco porta il trionfo del naturalismo. Lo sviluppo della pittura barocca spagnola può essere diviso in tre periodi:

  • Periodo iniziale o di transizione in cui spiccano artisti come Juan del Castillo, Antonio Mohedano, Francisco Herrera el Viejo o Juan de Roelas.
  • Periodo di pienezza costituito dall’opera di Francisco de Zurbarán, il cui tenebrismo sedurrà il più universale pittore sivigliano, Velázquez.
  • Il terzo periodo è composto da pittori sivigliani popolari come Bartolomè Esteban Murillo e Juan de Valdés Leal.

Pittori sivigliani del Barocco

In questo articolo sulla pittura della scuola sivigliana del barocco, facciamo una selezione di alcuni dei pittori più interessanti del periodo:

Juan del Castillo (1593-1657?)

Sebbene il luogo e la data della sua nascita sono sconosciuti, sembra che debba essere stato a Siviglia intorno al 1593. Ha modellato il suo stile di colori vivaci con un tono gentile e una grazia popolare che potrebbe essere trasformata per i suoi discepoli. In effetti, la sua fama è dovuta in gran parte al fatto di essere stato insegnante di Bartolomé Esteban Murillo. La migliore delle sue opere, tra il 1634 e il 1636, fu la pala d’altare principale della scuola di Santa María de Montesión a Siviglia. La Asunción de la Virgen è il dipinto centrale di questa pala d’altare ed è conservato nel Museo delle Belle Arti.

Francisco de Herrera il Vecchio (1590-1654)

Nato a Siviglia e discepolo di Francisco Pacheco. È considerato, insieme a Juan de Roelas, pittore del passaggio dal Manierismo al Barocco. Tra le sue opere eccezionali troviamo La Apoteosis de San Hermenegildo (1520), conservata nel Museo di Belle Arti di Siviglia e appartenente al gruppo di 18 oli che costituivano la grande pala d’altare di San Basilio. Curiosamente, una delle opere che compongono questa pala d’altare, San Basilio che detta la sua dottrina, è attualmente al Museo del Louvre. Herrera aveva uno stile vigoroso, dinamico e audace per la scena artistica sivigliana del momento.

Diego Velázquez (1599-1660)

Diego Velázquez è considerato uno dei maggiori esponenti della pittura spagnola e un maestro della pittura universale. Nei suoi primi anni come pittore a Siviglia ha sviluppato uno stile naturalistico di illuminazione tenebrista, chiaramente influenzato da Caravaggio. All’età di 24 anni si trasferisce a Madrid, essendo nominato pittore del re Felipe IV. Quattro anni dopo è stato nominato pittore da camera, la posizione più prestigiosa tra tutti i pittori di corte. Tra le sue opere ci sono La Rendición de Breda (1635) o Las Meninas (1656).

Juan de Valdés Leal (1622-1690)

Valdés Leal è noto per i due “geroglifici degli ultimi anni”, In Ictu Oculi e Finis Gloriae Mundi, opere dipinte intorno al 1672 per la Chiesa di San Giorgio dell’Ospedale della Carità di Siviglia, dove si possono ancora ammirare oggi. Entrambe le opere sono integrate nel programma iconografico della cappella, illustrando armoniosamente il pensiero di Miguel de Mañara, rinnovatore della Confraternita della Santa Carità. Bisogna riconoscere che all’ombra del contemporaneo Bartolome Esteban Murillo, l’influenza di Valdés Leal era limitata.

Bartolomé Esteban Murillo (1617-1682)

Murillo è sempre presentato come la personalità centrale della scuola sivigliana da quando ha lasciato la sua influenza su numerosi discepoli fino al XVIII secolo. Si è formato nel tardo naturalismo e si è evoluto in pieno barocco. La maggior parte della sua produzione è costituita da opere di natura religiosa per chiese e conventi a Siviglia, ma coltiva anche la pittura di genere in modo indipendente. Una delle opere di Murillo con una delle storie più singolari che puoi scoprire nella Cattedrale di Siviglia è La Visión de San Antonio.

Se vuoi approfondire e conoscere meglio la scuola sivigliana del barocco e i pittori sivigliani più interessanti, non esitare a informarti sulle nostre visite guidate.

Powered by